Mieli Thun

mielithun
Riportare alla luce il mondo dei Mieli e offrire l’integrale freschezza dei nettari che si trovano dentro i calici dei fiori, riassumendo, è questa la missione che Andrea Paternoster ha fatto sua e sulla quale ha fondato Mieli Thun.

Ridare dignità all’ingrediente miele, uno dei più antichi della storia dell’uomo, uno dei più semplici e puri, facendolo rientrare di diritto nelle cucine “stellate” e nei laboratori dei più famosi pasticceri, per far riscoprire attraverso i grandi interpreti l’attualità di un prodotto atavico. Il patrimonio botanico e microclimatico italiano, unico nel suo genere, offre ad Andrea la possibilità di raccogliere ogni anno più di 20 fioriture diverse facendosi nomade con le api, per cercare le aree più vocate dove raccogliere ogni fioritura singolarmente sempre alla ricerca della massima purezza possibile. Un gioco di tempismo e sensibilità in armonia con la natura che trova la sua massima manifestazione qualitativa in “quintessenza”, la collezione dei migliori nettari di Mieli Thun, una sorta di “Cru”, pura espressione del luogo e dell’acme di una singola fioritura. Mieli quindi e non miele, perchè i nettari monofloreali esprimono pluralità, diversità e biodiversità assunte a valore contro un mondo che ci vuole omologati. Colori, consistenze, aromi, dolcezze tutte originali e sempre diverse di raccolto in raccolto. Anche la cristallizzazione gioca il suo ruolo nella presentazione del prodotto perchè esprime il rispetto per la materia prima e si fa elemento distintivo di un idea: esaltare attraverso la consistenza la piacevolezza sensoriale ed il carattere dei nettari lanciando al tempo stesso una domanda al consumatore: tu che miele sei?

vasi28grammi

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s