Il Luogo di Aimo e Nadia

Senza titolo2

Fabio Pisani e Alessandro Negrini hanno raccolto il testimone di Aimo e Nadia, elaborando una cucina in cui la memoria gustativa italiana si unisce ad un gesto contemporaneo.

“Potremmo definire la memoria gustativa – dice Fabio Pisani – come quella memoria che appartiene a ogni persona che vive in Italia, un insieme di fattori che condividiamo e che si imprimono in modo indelebile nella nostra storia personale, legata alla terra, ai profumi, ai sapori, alle differenze dei vari territori, al piacere della tavola. Noi vogliamo far rivivere nel piatto quei valori, quei ricordi che sono in tutti noi e riuscire così ad emozionare il nostro cliente”.

“La nostra è una cucina italiana e contemporanea – spiega Alessandro Negrini – con uno sguardo al passato e uno al futuro. Recuperiamo quei profumi e sapori della cucina italiana, partiamo da una base solida, quella dei territori italiani, e con un gesto contemporaneo, creativo, li riportiamo nell’attualità. Perché una cucina senza ricerca è ferma. Bisogna sapersi rinnovare, ma mantenendo sempre una propria identità. I nostri piatti non sono solo ricetta, tecnica, ma nascono dalla cura, la cura estrema di ogni singolo prodotto che usiamo e di ogni singolo passaggio che porta a comporre il piatto”.

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s